Archivi tag: ss16

PUGLIA CORSARA e la VARIANTE ALLA SS16 a SUD: il nostro pensiero

pugliacorsara.jpgdal quotidiano della Puglia – «Ecco il nostro piano per il Sud, con riflessi nel Mediterraneo, che arriva dopo il Piano straordinario per il Lavoro e i 100 cantieri»: con queste parole il presidente della Regione Nichi Vendola ha presentato il 10 febbraio 2011, insieme con l’assessore alle Infrastrutture Guglielmo Minervini, i dieci interventi strategici per la mobilità della Puglia che vanno sotto il nome di “Puglia Corsara”. 
10 progetti strategici, ai quali ne è stato aggiunto un altro contenente una serie di opere di supporto di valenza locale, per un investimento di 10miliardi e 300 milioni di euro di cui ad oggi disponibili 3,5 miliardi di euro, con la speranza di ottenere gli altri 6,8 miliardi dal Piano per il Sud (che prevede investimenti per circa 80 miliardi di euro rivenienti dal vecchi programmi europei e dai fondi Fas della vecchia e nuova programmazione).
«Si tratta di interventi, a partire da quello strategico dell’alta velocità, che possono cambiare il volto del Mediterraneo e anche degli scambi merceologici in Europa. Abbiamo porti, aeroporti, ferrovie, strade che dobbiamo connettere tra di loro Ecco questa è Puglia Corsara», ha spiegato Vendola, ricordando l’esistenza di «un’intesa armonica con il ministro delle Infrastrutture Matteoli» che però va di pari passo con «la difficoltà di comprendere cosa sia il piano per il Sud».  

Noi di PRO CIVITATE abbiamo molto a cuore gli obbiettivi della “Puglia Corsara”… perchè potrebbe essere il primo progetto che, se realizzato, consenta realmente lo sviluppo infrastrutturale della Puglia, con il potenziamento del “Nodo di Bari” che oggi più che un nodo è un TERMINAL: sia da un punto di vista ferroviario, ma soprattutto da un punto di vista stradale… ed è un TERMINAL soprattutto quando si pensa al flusso automobilistico e camionale da-verso il Salento.. una terra sempre più affamata di alta capacità, grazie al forte sviluppo che sta vivendo!
ALTA CAPACITA’ VERSO SUD che la cecità di BARI-ACCENTRATRICE ha da sempre negato, piuttosto che fornirla e governarla, magari cavalcarla cercando i dovuti ritorni economici!!

Invece tutti gli investimenti fatti in ambito di mobilità stradale, attualmente sono limitati alla rete a nord di BARI, lasciando disservito il flusso veicolare per la parte sud Brindisi-Lecce, la cui sempre crescente domanda altro non fa che appesantire i flussi della tangenziale di Bari fino all’innesto per l’autostrada A14… limitando il servizio stradale verso il sud della Puglia ed ingessando i ritmi urbani di Bari metropolitana!

QUESTA NON E’ e NON PUO’ ESSERE “PUGLIA CORSARA” …a meno che per corsara non si voglia intendere “PIRATA”..

Noi di PRO CIVITATE speriamo vivamente che nel DNA del progetto “corsaro” ci sia la “logistica del traffico stradale nord sud” dove per nord-sud si intende  LECCE-LONDRA e non solo Santo Spirito-Torreamare!! Che venga cioè presa in seria considerazione la realizzazione del progetto di VARIANTE alla SS16 a sud di Bari da Japigia a Mola che, immettendo nuove risorse di capacità infrastrutturale stradale, eliminerebbe l’attuale tratto fuorilegge, pericoloso per utenti della strada e residenti frontisti che si affacciano direttamente sul tratto stesso (leggi il post http://unastradaperlavita.myblog.it/archive/2009/05/31/ss16-torreamare-approvata-la-variante-bari-mola.html).

Un progetto che risponderebbe alle esigenze di Bari fulcro dell’area metropolitana che, vista con l’occhio della rete della mobilità  deve provvedere a separare il traffico pesante e passante da quello urbano, proposte di multimodalità, nuovo svincolo autostradale, raccordo tra le autostrade, l’alleggerimento del traffico sulla costa, e soprattutto nuovi assi trasversali paralleli alla circonvallazione etcc..[rif. Stefano Ciurnelli],

Un Progetto che renderebbe BARI un reale nodo e non più un terminal e che restituisce dignità all’immagine della citta e spazi e servizi ai cittadini baresi!

Noi del movimento da anni combattiamo per questo problema ed anche a nome dei cittadini e delle tante bvittime che questo ostinato sistema stradale ingessato ha finora provocato, chiediamo a gran voce di conoscere le sorti di questo progetto (tanto acclamato dall’ing. Ciucci dell’ANAS il giorno dell’apertura della manifestazione della fiera del Levante del 2008) e se lo stesso è ricompreso nel piano di sviluppo di PUGLIA CORSARA!

Rosalia Balice
delegata PRO CIVITATE
Japigia -Torreamare

VARIANTE SS16 a SUD di BARI: Interrogazione della POLI BORTONE

interrog polibort variante.jpgL’on.le Adriana POLI BORTONE il 26 gennaio 2011 nell’ambito della Seduta n. 493 ha prodotto una interrogazione parlamentare Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti (rif Atto n. 4-04436) sullo stato dei lavori della Variante della tangenziale SS16 a sud di BARI, per sollecitare ancora una volta l’indirizzo dei fondi destinati alle infrastrutture, verso questa opera di primaria importanza per lo sviluppo urbanistico a sud di Bari e per i residenti della zona.

Potete consultare a l’interrogazione a questo link: Interrogazione Parlamentare PoliBortone gen2011.pdf.

Il movimento PRO CIVITATE che si è adoperato perchè questa interrogazione avvenisse nell’augurarsi una pronta risposta da parte delle Istituzioni destinatarie, ringrazia l’onorevole POLI BORTONE per il suo pronto interessamento.

Il presidente PRO CIVITATE
Vitantonio UGGENTI

VERGOGNA: Ennesimo incidente mortale sulla SS16 a sud di Bari

incidente di fronte esso 12092010.jpgIl 12 Settembre 2010 un noto e stimato medico concittadino, il dottore Accettura di Noicattaro ha perso la vita in un incidente avvenuto sulla famigerata corsia nord della SS16 tra Torreamare e S. Giorgio, al km 812+400, nel corso del quale, per effetto di tamponamenti, sono rimaste ferite anche altre tre persone.

Altissimo il tributo di questo ennesimo grave incidente per il quale c’è stata una forte mobilitazione, ma purtroppo, ancora una volta, una esposizione deviata dei fatti da parte dell’ANAS.

Il fastidioso concetto che si è fatto passare è che la colpa è del morto … ma nessuno spiega che la dinamica dell’incidente afferisce ad una delle tantissime ordinarie e innumerevoli situazioni che si generano quando ogni frontista della statale prova ad entrare o uscire di casa propria, inducendo pericoli per sè e per chi passa in quel momento.

Leggi tutto su: http://unastradaperlavita.myblog.it/archive/2010/09/13/ss16-torremare-s-giorgio-corsia-nord-ennesimo-incidente-mort.html.

Noi del Movimento Procivitate insieme a tanti residenti e non, siamo disgustati da quanto accade.. continuiamo a chiedere perchè questa variante non si riesce a fare: apparsa come una meteora, dopo la nostra manifestazione in piazza di settembre di due anni fa, ed ora è stata di nuovo imboscata, esattamente come avvenuto 20 e 10 anni fa! (leggi il post su questo sito http://unastradaperlavita.myblog.it/archive/2009/05/31/ss…)

Per questo ieri abbiamo prodotto immediatamente un Comunicato Stampa con il quale denunciamo ancora una volta la mancanza di interventi per la realizzazione della Variante e dove ribadiamo che nelle more che ciò avvenga sia disposta in questo tratto di strada la riduzione della carreggiata  lato nord ad una sola corsia.. gli autovelox a singhiozzo evidentemente non bastano.

Questo è quanto andremo a chiedere nel breve al Procuratore della Repubblica di Bari.

Con l’occasione ringraziamo Il Quotidiano di Bari e La Gazzetta del Mezzogiorno per aver dato spazio alla nostra indignazione e voglia di verità, pubblicando articoli a supporto di questa causa.

Rosalia Balice

AUTOVELOX SS.16- 1000 multe in 3 giorni

autovelox.jpgSeppur vicini a coloro che sono rimasti vittime delle sanzioni, noi del Movimento Procivitate di Bari oggi registriamo un grande successo!.. perchè i numeri sulle multe oggettivano le ragioni di un lotta annosa che comincia a dare i primi frutti e ringrazia coloro che si stanno adoperando a tutelare la sicurezza di tutti, con controlli e nuove iniziative.
Da sempre Procivitate, promotore per la sicurezza dei residenti del tratto corsia nord Torreamare S. Giorgio, denuncia la pericolosità dello stesso, per residenti e automobilisti, in quanto è un tratto fuorilegge realizzato a spese degli spazi di cortesia delle abitazioni e senza viabilità di servizio.
Procivitate ha chiesto e promosso il tavolo del comitato per la sicurezza presso la prefettura, ha condiviso gli obiettivi a breve termine che guardano al controllo della velocità e continua a chiedere di accellerare i tempi della realizzazione della variante che risolverà i problemi per tutti in modo definitivo.
Un grazie particolare all’illustrissimo Prefetto di Bari che ha voluto e saputo ascoltare la voce dei cittadini.

 

Leggo e pubblico da La Gazzetta del Mezzogiorno di giovedì 28 Aprile 2010 (di Mariantonietta Racanelli)

…Limite di velocità fissato a 70 km all’ora e autovelox per garantire la sicurezza in uno dei tratti più pericolosi della statale 16. È iniziata la stretta dei controlli della Polizia stradale sulla corsia in direzione nord della tangenziale che da Torre a Mare porta a Bari e che costeggia il centro abitato e le ville.
……
Da un primo bilancio delle attività controllo sono circa un migliaio le infrazioni rilevate dal sistema automatico, con una media di 300 al giorno.
………….

L’obiettivo è quello di risolvere un problema molto sentito dai residenti della zona, che da sempre denunciano il passaggio di automobilisti che sfrecciano con il piede sull’ acceleratore a pochi metri dalle loro case. La questione è finita sul tavolo del comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico, riunito nei mesi scorsi in Prefettura a Bari per cercare una soluzione ad un problema passato attraverso anni di scontri e incidenti. Dal comitato ha preso forma un progetto per la tangenziale all’ altezza di San Giorgio che, come detto, si è mosso in due direzioni parallele: da un lato l’impiego degli autovelox per verificare il rispetto del limite massimo di velocità consentita, dall’altro l’innalzamento del limite per favorire la circolazione: da 50 a 70 chilometri orari.
Alla base della decisione, l’esigenza di garantire la sicurezza di residenti e automobilisti: elevare il limite a 70 chilometri orari non imporrebbe brusche frenate agli automobilisti che arrivano in quel punto e che non metterebbe in pericolo la sicurezza di chi vive in quella zona…….

Alla prossima buona notizia

Rosalia Balice
Rappresentate Movimento Civico PROCIVITATE per Japigia-Torreamare

SICUREZZA sulla SS16 Torre a mare-S. Giorgio: IL CONFRONTO IN PREFETTURA

05062009(003).jpgDopo tanto impegno, esposti e denunce, finalmente Sua Eccellenza il Prefetto di Bari, convoca noi rappresentanti del Movimento Civico PRO CIVITATE per discutere sulla questione della sicurezza dei cittadini residenti nel tratto della SS16 Torre a Mare – S. Giorgio, per prospettare le iniziative che l’ANAS, in concerto con le forze dell’ordine, intende intraprendere per governare la riduzione della velocità dei mezzi sul tratto in questione.

 

Il 9 febbraio 2010 presso la prefettura di Bari si è tenuto un primo incontro tra dirigenti della prefettura, della polizia stradale e dei Vigili Urbani di Bari con il Movimento PRO Civitate, nel corso del quale, forse per la prima volta, sono state esaminate le questioni della sicurezza dei residenti, finora totalmente ignorati! Ovvero è stato sancito una volta per tutte, che esistono delle responsabilità che traguardano gli atteggiamenti degli automobilisti, alle quali le Amministrazioni locali e gli Enti gestori sono chiamati dal Prefetto a rispondere in modo efficace ed in tempi rapidi.

 

Ecco allegato il verbale prodotto dalla Prefettura di Bari a seguito dell’incontro verbale_incontro_in_prefettura_09feb2010.pdf 

 

Il verbale evidenzia quanto il problema della sicurezza dei residenti sia ormai noto e di ordine generale… Sia che parliamo di controllo della velocità, sia che parliamo di nuove infrastrutture (variante), l’obbiettivo unico della sicurezza e le relative azioni da compiere per la sua attuazione sono ormai razionalizzate e condivise, per cui il passo che ci porta fuori dall’omertà sulla questione è stato finalmente compiuto.
Non sappiamo come ed in che tempi, avverrà cosa.. non possiamo prevedere il reale impegno che ci sarà da parte degli interlocutori preposti, … ma abbiamo la certezza di aver sfondato il muro di silenzio che ha coperto fino ad oggi la questione della sicurezza dei residenti. Ulteriori considerazioni e dettagli sulla questione li trovate al seguente link 
http://unastradaperlavita.myblog.it/.

alla prossima

 

Rosalia Balice

delegata PRO CIVITATE per Japigia-Torre a Mare

.

LA VARIANTE ALLA SS16 E’ SEMPRE PIU’ UNA REALTA’

Dal Blog http://unastradaperlavita.myblog.it della delegata Rosalia Balice

Ancora un altro passo avanti verso la realizzazione della Variante alla SS16 a Torreamare!

L’impegno di tutti noi del Movimento PRO CIVITATE, dei residenti e dell’ANAS sta dando i suoi buoni frutti. Infatti è ufficiale l’assegnazione dell’incarico di “Studio Impatto Ambientale (SIA) e Progettazione (preliminare e definitiva) dei Lavori di Realizzazione Variante alla Tangenziale di Bari nel tratto compreso tra il Km. 806+400 (loc.s.anna- caldarola) ed il Km. 814+000 (loc. Torre A Mare) della SS. 16 “adriatica”, (APPALTO ED ESITO nella continua di questo articolo)

Apprendiamo con piacere dall’Ing. Marzi, responsabile del Compartimento ANAS di BARI, che i lavori procedono alacremente e che il progetto preliminare è stato già portato all’attenzione dei sindaci dei comuni convolti (Bari, Triggiano, Noicattaro), dei responsabili degli ATO per  quanto concerne l’impatto ambientale, nonchè di altri enti che gestiscono le infrastrutture quali le Ferrovie dello Stato, per la valutazione degli impatti dell’integrazione delle infrastrutture che si vanno a realizzare con quelle esistenti. Da questi confronti non sono emerse criticità o vincoli che possano porre veti alla realizzazione dell’opera! L’ing. Marzi ci fa sapere che a breve è prevista una conferenza di servizio tra l’ANAS e gli attori suddetti dei cui esiti vi terrò aggiornati.

Ora che sempre più si materializza l’opera, il nostro pensiero traguarda questo ulteriore successo, andando a considerare gli aspetti economici della questione: ovvero la fattibilità reale dell’opera, che si baserà esclusivamente sulla disponibilità di fondi, con un occhio attento alla delibera del CIPE del 06/03/2009 che prevede importanti stanziamenti per le infrastrutture al sud, senza citare espressamente quali, così come si legge in una nota del 07/03/2009 dell’ass. ai Trasporti della Regione Puglia Loizzo (rif http://www.regione.puglia.it/index.php?page=pressregione&…).

A tal proposito il Movimento PRO CIVITATE chiede all’ANAS ed agli amministratori coinvolti nella spesa, un’attenzione particolare al tema economico e dei finanziamenti, perchè non si vanifichino gli sforzi di tutti (ivi compresi quelli economici già intrapresi), e non si disattendano aspettative e diritti ormai noti e riconosciuti.

Si coglie l’occasione per ringraziare ancora una volta l’ANAS nella persona dell’Ing. Marzi, per il rispetto che ha mostrato verso l’impegno preso con la cittadinanza di Bari e in particolare con i residenti di Torreamare S. Giorgio!

Rosalia Balice

APPALTO ED ESITO

Esito n. 1/13

Rif. RIGA Rif. GARA Data Aggiud. Importo Categorie

467975 10954407 25/02/2009 328.300,00 P-OG3, C-AMBI Ente Appaltante ANAS ENTE NAZIONALE PER LE STRADE – COMPARTIMENTO DELLA VIABILITA’ PER LA PUGLIA, UFFICIO GARE, Viale Einaudi N. 15, 70100 Bari (ba) Zona Lavori BA, Bari Oggetto Pubblico Incanto: Cig 021832035c – Gara 36/2008. Servizi Di Ingegneria – Prestazione Di Servizi Tecnici Per Assistenza Alla Redazione Di Elaborati Relativi Allo Studio Di Impatto Ambientale E Al Progetto Preliminare E Progetto Definitivo Per I Lavori Di Realizzazione Di Una Variante Alla Tangenziale Di Bari Nel Tratto Compreso Tra Il Km. 806+400

(loc.s.anna) Ed Il Km. 814+000 (loc. Torre A Mare) Della S.s. 16 “adriatica”. Importo Complessivo Di Euro 328.300,00.

Durata Articolo: 150 giorni Offerta Economicamente Piu’ Vantaggiosa Offerta Fonte (clicca per prelevare) PERCENTUALE 31.80 ALBO,G.U. CEE N. S 044/2009 DEL 05-03-09

(ESITO) Vincitore 120647 – DAM – (S.P.A.) – VIA LEON BATTISTA ALBERTO,84 – 48100 – RAVENNA – RA

Associati – Note

– R.T.I.; – ASSOCIATO: UNING S.R.L. – SETAC SRL; – L’AVVISO VIENE RIPROPOSTO PER AGGIORNAMENTO FONTE (DATA DI AGGIUDICAZIONE E SEDE VINCITORE);

 

PERICOLOSITA’ SS 16 a SUD di BARI

Il presidente del Movimento PRO CIVITATE – V. Uggenti, ha depositato il 9 giugno 2008 l’esposto alla procura della repubblica di BARI sui problemi di sicurezza e vivibilità dei residenti tra Torre a Mare e S. Giorgio. Nel file trovate il testo integrale
ESPOSTO PROCURA DELLA REPUBBLICA.pdf