Archivio mensile:dicembre 2011

Rimborso dell’Iva pagata sulla TARSU

arton21569-65e46.jpgEcco il modulo per chiedere il rimborso dell’IVA sulla TARSU modulo richiesta rimborsi IVA TARSU.doc

La Cassazione ha finalmente stabilito che la tassa sui rifiuti solidi urbani è di fatto una tassa e non una tariffa; di conseguenza gli enti hanno applicato l’iva su un importo dove non doveva essere applicata in quanto appunto “tassa”. Pertanto tutti gli utenti hanno diritto al rimborso del 10% dei 10 anni retroattivi; inoltre controllando sul sito “Federconsumatori” si evince che chi richiede il rimborso (che come al solito arriverà, lentamente ma arriverà) bloccherà di fatto l’iva sulle prossime fatture.

Chi non lo fa si troverà a continuare a pagare tutto come prima perché, come capita solo in Italia, gente come anziani o fasce inferiori che non conoscono i loro diritti non ne usufruiscono “in automatico”, ma solo se se ne accorgono e fanno richiesta.

LA QUESTIONE DEI TRATTAMENTI DI IPERTERMIA in PUGLIA

polibortone.jpgInterrogazione parlamentare della on. Adriana Poli Bortone

Ringraziamo la Sen. Adriana Poli Bortone per aver dato voce alle nostre perplessità in merito all’oggetto dell’interrogazione. Pur confidando nell’azione sinergica dei Ministeri interpellati, ci riserviamo di presentare giusto Esposto alla Procura della Repubblica di Bari affinchè accerti eventuali violazioni di legge e persegua di ufficio gli eventuali responsabili.

Confidiamo che l’esito delle indagini smentisca quanto da noi temuto, poichè mal considereremmo chiunque abbia e/o intenda trarre profitto a spese di incolpevoli concittadini già costretti a combattere qualsivoglia forma di neoplasia.

Leggi qui l’interrogazione promossa da PRO CIVITATE. 

Interrogazione_Poli_Bortone_su_Ipertermia_Oncologica.pdf 

Il presidente Vitantonio UGGENTI

LAVORI SUL LUNGOMARE SUD: UTP (Unione Talpe Baresi) colpisce ancora

scavi rattoppati.jpg .. e quindi un appello al Sindaco Emiliano che ho postato anche nel suo spazio Facebook…

Egregio Signor Sindaco poniamo alla sua attenzione il problema degli attuali lavori di scavo sul lungomare sud vicinanze torre quetta dove è in corso una operazione di vera e propria distruzione del manto stradale della corsia sud (da poco riasfaltata anche dopo nostri vari appelli).

Per un tracciato di modesta larghezza, la ditta ingaggiata è riuscita ad aprire scavi che di oltre un metro e mezzo di larghezza, con ripristini affatto a regola d’arte che creano dune ed avvallamenti molto pericolosi perchè sul filo del percorso dei veicoli.

Ci chiediamo se la ditta sa dell’esistenza delle tagliasfalto.. ed inoltre se è possibile avere delle date del cantiere, considerato che i lavori producono forti disagi la mattina al traffico entrante in città di gente che va a lavoro, perchè gestito da un semaforo “scemo” che distribuisce il verde in egual misura anche al quasi inesistente traffico in uscita.
Grazie Rosalia Balice PRO CIVITATE.